su














 




Restiamo a casa, per rispettare noi e gli altri.

Il virus corre più forte, non sfidiamolo,

il tempo per correre tornerà.

 

Le normative in atto per contrastare la diffusione del Coronavirus, consentono l’attività motoria all’esterno a condizione di praticarla individualmente e non in compagnia, ancor peggio in gruppo. Questo però non significa che l’opzione migliore non resti quella di rimanere a casa e limitare il più possibile i contatti interpersonali, senza cercare cavilli o scappatoie tra le righe.
Vorremmo lanciare un invito all’uso del buon senso e a ricorrere al proprio senso civico, da parte di tutti i nostri tesserati affinché i comportamenti di pochi non vadano ad incidere sul benessere di molti e sull’evolversi di un’emergenza ancora lontana dall’essere superata. Assumiamoci ognuno le proprie responsabilità nei confronti dei propri cari. Non esiste solamente la legge scritta, ma anche un modo di essere e di intendere lo sport e l’attività fisica che non è scritto.
Il nostro Coach Massimo Petricciuoli, che offre la propria disponibilità per qualsiasi consiglio, unitamente al  resto del Direttivo, invita tutti, anche  coloro che non seguono i suoi programmi di allenamento, a sospendere le preparazioni che impongono uscite all’aperto; chi può si alleni a casa con tapis roulant o faccia solo esercizi fisici di stretching, di potenziamento, postura ecc., in attesa di nuove disposizioni e in attesa che la situazione si normalizzi.
Ci sarà tempo per correre, stare insieme, divertirsi, scherzare e sfogare la nostra voglia di sport all’aria aperta. Ora è il momento di rispettare le regole e rimanere a casa. Tra qualche settimana i muscoli saranno meno tonici, il fiato meno allenato, la resistenza sarà certamente minore, ma tutti avremo fatto la nostra parte nella lotta al Covid-19 e di questo ognuno di noi ne potrà essere orgoglioso". Mostriamo il nostro valore mettendo in campo la nostra forza, quella di sempre, quella della Podistica Il Laghetto.






FOTO